BOINC: verteiltes Computing, das die Wissenschaft revolutioniert

 

Calcolo distribuito, perché contribuire?.

 

L’introduzione dei computer e degli smartphone, ha in un certo senso, rivoluzionato la nostra epoca. Possiamo utilizzarli per parlare con persone distanti migliaia di chilometri, o per scrivere un documento senza utilizzare carta e penna.Tutti, chi più, chi meno, utilizzano queste macchine ogni giorno, ma non sempre nel pieno delle potenzialità, anzi, il più delle volte, queste potenzialità vanno sprecate, e con esse, energia elettrica, tempo e denaro. Avreste mai pensato invece, che il vostro computer poteva studiare le stelle?, oppure trovare cure per delle malattie?, non è fantascienza, è la pura realtà.

 

L’utilizzo dei moderni supercomputer nel campo della ricerca ha fatto compiere dei passi in avanti che circa 20 anni fa erano considerati impossibili, mentre oggi, è possibile, con software appositi, la creazione di “laboratori virtuali” dove è possibile effettuare ogni tipo di esperimento, migliaia di volte, con condizioni sempre diverse, riducendo enormemente i costi e gli eventuali rischi. 

 

La scienza non cammina mai da sola…

 

Pensate davvero che il processo scientifico di questi anni era stato portato avanti solamente grazie all’impegno degli scienziati?, sbagliato!, in moltissimi esperimenti scientifici bisogna prima effettuare prima delle simulazioni su grandi moli di dati, i quali, per essere analizzati e testati da un singolo gruppo di persone, avrebbero richiesto anni!.

 

Inoltre bisogna ricordare un dettaglio molto importante : La ricerca scientifica purtroppo costa, molto. Non tutti i centri di ricerca possono permettersi di portare avanti i loro progetti se non trovano dei finanziatori. Purtroppo, sappiamo benissimo che la ricerca scientifica in molti stati dell’unione europea, ed in generale, nel mondo, è ostacolata dalla burocrazia, e se non da questa, dalla crisi economica. 

 

Riflettete, non dovrete pagare nulla, non dovrete fare nulla (o quasi), e forse, tra qualche anno, potrete fare una vacanza sulla luna, oppure volare con la vostra automobile!

 

Riassumendo, perché aiutare la ricerca scientifica con il calcolo distribuito?, ecco i vari vantaggi:

  • Possibilità di essere informato in modo pubblico e trasparente sui progressi in un determinato campo scientifico.
  • Potrete portare il vostro contribuito alle Scienze senza avere delle competenze.
  • I centri di ricerca potranno sviluppare i loro progetti senza l’obbligo di finanziamenti da parte di organizzazioni governative o privati.
  • Contribuire al calcolo distribuito non vi costa assolutamente nulla.

 

Cosa aspetti?, unisciti anche tu ad altri volontari, scarica BOINC!

 

 

Link che possono interessarti:

FAQ

AMBITI DI RICERCA

PROGETTI BOINC

Close
Close